* INFORM *

INFORM - N. 104 - 29 maggio 2001

Celebrata a Catania la Giornata del Siciliano nel Mondo

CATANIA - Anche quest'anno Sicilia Mondo ha celebrato la "Giornata del Siciliano nel Mondo" nella sede di Via Imbriani, incontrando i direttori e i giornalisti delle testate siciliane e delle Tv regionali e locali. L'iniziativa lanciata da Sicilia Mondo nel 1997 si è rapidamente diffusa ed istituzionalizzata in tutti i continenti presso le comunità siciliane: sono numerose le notizie che pervengono dalle associazioni aderenti che hanno coinvolto le altre associazioni regionali, le autorità locali e quelle italiane attraverso i Consolati, gli Istituti di cultura, le sezioni della Dante Alighieri, i Comites.

Quest'anno la manifestazione è stata arricchita dalla presenza di tre delegazioni di siciliani provenienti dagli USA guidate rispettivamente da Jack Spatola (New York), Sal Chianetta e Marco Cangialosi (New Jersey) e Antonino Lombardo (Missouri). I lavori sono stati introdotti da Filippo Galatà, presidente dei Giornalsiti cattolici e dell'Ordine nazionale dei giornalisti che ha letto il telegramma augurale e il messaggio che il Presidente della Regione on. Vincenzo Leanza ha indirizzato ai corregionali in occasione del 54 anno di istituzione della Regione Siciliana. Presente all'incontro il dor. Aldo Palmeri responsabile del gruppo Emigrazione dell'Assessorato regionale al Lavoro che ha portato il saluto dell'Assessore Adragna.

Il presidente di Sicilia Mondo, Mimmo Azzia, ha svolto una relazione ricordando innanzitutto la figura di Nino Di Grazia, giornalista recentemente scomparso, direttore per 22 anni di "Catanesi nel Mondo" e "Sicilia Mondo". Ha quindi presentato la Rassegna 2000 che racchiude quanto la stampa, prevalentemente estera, ha pubblicato sull'attività di Sicilia Mondo durante lo scorso anno.

Oggi - ha detto Azzia - disponiamo di strumenti che ci consentono di vivere in tempo reale tutto quello che avviene nel mondo. Questa facilità di comunicazione e di cooscenza ha fatto riscoprire la forte presenza siciliana nel contesto della "risorsa Italia" nel mondo, una presenza fortemente radicata che conserva i valori forti dell'identità di origine. Il problema è oggi quello di preservare e valorizzare questo enerme patrimonio di cui dispone il nostro Paese nel momento in cui, per una serie di concause, sembrano allentarsi i legami con l'Itaslia che vive fuori dalla Penisola.

In questa logica Sicilia Mondo ha puntato tutto il suo impegno sulle nuove generazioni di figli e nipoti di siciliani all'estero. La recente esperienza che ha visto a Catania giovani provenienti da tutti i continenti, ci porta a riflettere, in particolare, sulla capacità di aggregazione spontanea e immediata che ha caratterizzato l'incontro tra giovani di diverse generazioni, diversa cultura e diversi parametri di vita nel nome della stessa identità di appartenenza.

La "Giornata del Siciliano nel Mondo" - ha concluso Azzia - si inserisce in questo disegno operativo e promozionale sulla cultura della sicilianità.

Nel corso della manifestazione sono intervenuti Jack Spatola, Sal Chianetta, Marco Cangialosi, Antonio Lombardo direttore del "Pensiero" di Saint Louis, che hanno portato il saluto dielle comunità siciliane dei rispettivi Stati. La voce dei siciliani di Caracas è stata espressa da Michele Legori. Sono poi intervenuti il giornalista Ivan Scinardo e il giovane catanese Davide Momigliano, skipper del periplo dell'Africa con barca a vela, una sfida destinata a diventare un evento della storia dello sport per la città di Catania.

Francesco Geremia, coordinatore del movimento giovani di Sicilia Mondo, ha illustrato il documento finale del Convegno internazionale tenutosi a Catania il 7-8 aprile scorso, ed ha riferito sulle linee guida del "progettogiovani" e sulla programmazione dell'attività per il 2001-2002. Un organigramma basato sugli obiettivi da raggiungere entro il 2001, che sono indispensabili per realizzare i convegni regionali e continentali che si terranno durante il 2002. Il prossimo anno sarà celebrato il 35 di fondazione di Sicilia Mondo con la partecipazione dei giovani eletti nei convegni continentali. (Inform)


Vai a: