* INFORM *

INFORM - N. 97 - 21 maggio 2001

Un progetto di cooperazione che coinvolge la Provincia di Trento

Itinerari turistici in Brasile sulle tracce degli emigrati trentini

TRENTO – La cooperazione è anche turismo, o meglio: valorizzare le risorse naturali e storiche di un Paese per favorire lo sviluppo economico anche dei nostri emigrati. È questo l’impegno assunto il 18 maggio dalla giunta provinciale di Trento, su proposta dell’assessore Sergio Muraro.

Ma entriamo nel dettaglio del programma. L’Unione Europea ha previsto un aiuto economico ai paesi in via di sviluppo, individuando le aree geografiche interessate e le attività da promuovere, in collaborazione con le comunità locali. L’azione della cooperazione trentina rientra nel programma europeo sulla "Conservazione dei contesti storici urbani", e coinvolge, oltre alla Provincia di Trento, la Provincia di Vicenza, Venezia e Perugia. É stato individuato il Brasile come Stato e i comuni di Caxias do Sul, di Flores da Cunha, di Bento Goncalves e l’associazione turistica "Strada dell’emigrante" quali partner del progetto.

Il programma avrà durata biennale e ci si prefigg e di favorire: lo sviluppo di un modello che possa unire al turismo la difesa dell’ambiente, con la creazione di posti di lavoro, la definizione di itinerari turistici che comprendano il patrimonio storico dell’emigrazione italiana, la valorizzazione del patrimonio turistico rurale.

Il costo complessivo raggiunge i 387 milioni (pari a 199.868,8 euro), di cui il 50 per cento con il contributo comunitario e il rimanente 50 per cento ripartito fra le Province italiane chiamate alla realizzazione del progetto. (p.t.-Inform)


Vai a: