* INFORM *

INFORM - N. 96 - 17 maggio 2001

Costituita la Commissione Beni Culturali e Attività Artistiche dell’Istituto Regionale Siciliano "Fernando Santi"

PALERMO - Ad iniziativa dell’Istituto Regionale Siciliano "Fernando Santi", presso la sede regionale di via N. Gallo n. 14 a Palermo, si è svolta una riunione cui sono stati invitati a partecipare i Direttori di alcune fra le principali Accademie di Belle Arti siciliane legalmente riconosciute ed in particolare: Accademia "Kandinskij" di Trapani, Accademia "L. da Vinci" di Capo D’orlando, Accademia "Eleonora D’Aragona" di Sciacca, Accademia "Michelangelo" di Agrigento e Accademia "Gagliardi" di Siracusa, rappresentate dai rispettivi Direttori, la Prof.ssa Silvia Guaiana, il Prof. Gaetano Mannelli, il Prof. Giuseppe Craparo, il Prof. Alfredo Prado ed il Prof. Paolo Giansiracusa.

Ha presieduto la riunione il Presidente dell’Istituto Italiano "Fernando Santi", Dr. Luciano Luciani, coadiuvato dal Prof. Franco Nocera, docente di Pittura all’Accademia Statale di Belle Arti di Palermo, responsabile del Comparto Beni Culturali e Attività Artistiche del Comitato Scientifico dell’Istituto Regionale Siciliano "Fernando Santi".

L’oggetto della riunione ha riguardato i percorsi formativi rientranti nell’ambito del sistema di Formazione Integrata Superiore (FIS), in particolare i percorsi IFTS (Istruzione e Formazione Tecnica Superiore), previsti dall’art. 69 della legge 144 del 1999, in merito ai quali grande apprezzamento e proficuo interesse è stato espresso da tutti i presenti; ciò dal punto di vista della fondamentale compenetrazione, nella realizzazione di tali percorsi, delle diverse realtà formative istituzionali di vario grado, nonché del mercato del lavoro, rappresentato nelle sue concrete istanze - "il fabbisogno formativo" - dalla presenza delle imprese nel novero dei soggetti la cui presenza è richiesta dal dettato della legge per la presentazione del Progetto formativo.

Nel corso della discussione sono state valutati preliminarmente, in vista della presentazione dei progetti, i possibili contenuti di corsi IFTS da presentarsi in occasione della prossima uscita dei bandi regionali, in relazione al fabbisogno formativo delle varie zone di interesse.

Si è trattato di un momento di convergenza di intenti da parte dei rappresentanti di questi Istituti, che rappresentano il più alto grado della formazione nel campo delle Arti e dei beni culturali, avendo ormai acquisito, con la legge n. 508 del 21dicembre 1999, lo stesso inquadramento giuridico delle Università.

In rapporto alle previsioni ed alle aspettative della legge in merito a queste opportunità da poco aperte al mondo formativo e al mercato del lavoro e ancora in fase di sperimentazione e monitoraggio, è evidente l’interesse che risulta dalla possibilità di un collegamento costante e di una proficua collaborazione, quindi sinergica, sia tra le Accademie che si sono già rese disponibili in questa occasione, sia in seguito anche di altre che potranno e vorranno aderire.

In relazione a quanto sopra si è costituita la Commissione Beni Culturali e Attività Artistiche nell’ambito del Comitato Scientifico dell’Istituto Regionale Siciliano "Fernando Santi", anche al fine di avviare la programmazione culturale e scientifica dei percorsi formativi ed operare in vista dell’approfondimento delle tematiche inerenti l’alta qualificazione e della conseguente elaborazione di progetti formativi di alto profilo che si rende necessario realizzare per assicurare figure professionali in atto carenti o mancanti nel mercato del lavoro e della produzione in Sicilia.

Nella circostanza si è altresì dato vita al Comitato di Coordinamento delle Accademie di Belle Arti siciliane legalmente riconosciute, avente sede in via Gallo 14 a Palermo, presso i locali dell’Istituto Regionale Siciliano "Fernando Santi".

Di tale iniziativa sono stati informati i poli istituzionali siciliani interessati, quali l’Assessorato ai Beni Culturali e Pubblica Istruzione, l’Assessorato Regionale del Lavoro, Previdenza Sociale, Formazione Professionale ed Emigrazione, l’Assessorato Regionale alla Presidenza - Direzione Regionale per la Programmazione, il Comitato Regionale per la programmazione, promozione, monitoraggio e valutazione della sperimentazione IFTS. (Inform)


Vai a: