* INFORM *

INFORM - N. 83 - 2 maggio 2001

Presentazione della "Settimana mondiale della Lingua italiana"

ROMA - Giovedì 3 maggio alle ore 11 si tiene a Firenze - presso la Sede dell’Accademia della Crusca (Villa Medicea di Castello – Via di Castello 46) - una conferenza stampa per la presentazione della prima "Settimana mondiale della lingua italiana", che si svolgerà dal 15 al 20 ottobre 2001.

L'iniziativa costituirà una delle principali manifestazioni organizzate per il 2001 in campo culturale del Ministero degli Affari Esteri, i cui contenuti saranno illustrati dal Direttore Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale, Ambasciatore Francesco Aloisi de Larderel, insieme al Presidente dell’Accademia, Prof. Francesco Sabatini.

Saranno altresì presenti - oltre ai rappresentanti del Comune di Firenze e della Regione Toscana - Giuseppe Bonaviri, Fabio Fazio, Margherita Hack, Sergio Lepri, Edoardo Sanguineti e, per Rai Educational, il direttore Renato Parascandolo.

L'iniziativa è tesa a promuovere in tutto il mondo, simultaneamente, una serie di manifestazioni incentrate sulla lingua italiana, considerata come bene culturale, con l’intento di coinvolgere non solo le istituzioni straniere specializzate (quali ad esempio i dipartimenti di italianistica), ma anche un pubblico più vasto e differenziato presentando, attraverso i vari aspetti della lingua, un’immagine attualizzata della cultura italiana.

La prima "Settimana Mondiale della lingua italiana nel mondo" (collegata per l'anno in corso alla celebrazione dell’ "Anno Europeo delle Lingue" e di cui si prevede la riedizione con cadenza annuale) sarà strutturata su di un programma - elaborato dalla Direzione Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale del Ministero degli Esteri, con la collaborazione dell’Accademia della Crusca- che si articolerà su tre sezioni, cui potrà aggiungersi una mostra libraria.

La prima sezione, denominata "La lingua italiana nel tempo: da dove viene e dove va", prevede conferenze, lezioni e dibattiti alla cui realizzazione collaboreranno accademici ed esperti dell’Accademia della Crusca e dell’AISLLI (Associazione Internazionale per gli Studi di Lingua e Letteratura Italiana) e che riguarderanno l’evoluzione della lingua italiana nelle sue varie forme d’uso (brani classici, testi giornalistici, politici, compresi gli aspetti linguistici dell’emigrazione italiana all’estero).

La seconda sezione, denominata "L’Italiano e le arti della parola", riguarderà, in particolare, l’uso dell’Italiano nella letteratura, nel teatro, nel cinema, nelle trasmissioni radiofoniche e televisive, nella canzone.

La terza sezione prevede un concorso di scrittura narrativa, che si intitolerà "Racconta con me", rivolto a studenti liceali e universitari che frequentano le istituzioni scolastiche italiane all’estero e i corsi tenuti dai nostri lettori nelle Università straniere.

E' altresì prevista, presso l’Accademia della Crusca, una videoconferenza, con la partecipazione di accademici e alti esponenti della cultura italiana. Gli studiosi saranno collegati via Internet con 10 Istituti di Cultura italiani nei cinque continenti. (Inform)


Vai a: