* INFORM *

INFORM - N. 82 - 27 aprile 2001

Da Tribuna Italiana, Buenos Aires

Convenzioni per l'assistenza sanitaria. E' sempre in vigore l'accordo del 1987 tra il Comites di Buenos Aires e l'Ospedale Italiano

BUENOS AIRES - Nella Commissione di Assistenza del Comites di Buenos Aires riceviamo numerose richieste di aiuto per i nostri connazionali, molte delle quali sono per l'assistenza sanitaria nellčOspedale Italiano di Buenos Aires, istituzione medica di altissimo livello all'avanguardia nella medicina in Argentina. Alcuni dirigenti della nostra collettività chiedono una convenzione per gli italiani ivi residenti.

Prendendo atto di una evidente mancanza d'informazione circa le iniziative sulla problematica sanitaria assistenziale intraprese dal Comites e in particolare il lavoro svolto della Commissione Assistenza che ho l'onore di presiedere, ritengo molto importante la diffusione delle notizie sulle possibilità di assistenza sanitaria ai nostri connazionali in questo momento.

Una convenzione con l'Ospedale di Buenos Aires esiste già, anzi le convenzioni sono non una ma due. Una firmata dal Consolato e dall'Ospedale per lčassistenza medica gratuita agli indigenti e un'altra firmata dal Comites di Buenos Aires e dall'Ospedale Italiano nel 1987 e vigente sino ad oggi.

Ad ogni buon fine conviene ricordare che la convenzione sottoscritta dal Comites di Buenos Aires e dall'Ospedale Italiano di Buenos Aires è stata firmata da Antonio Macrì per l'Ospedale Italiano e dal sottoscritto a nome del Comites il 2 novembre 1987, che essa è pienamente vigente e che il Comites di Morón e il Comites di Lomas di Zamora da un anno circa hanno aderito a questa stessa convenzione. Dell'accordo hanno usufruito migliaia di connazionali con buoni risultati.

E opportuno pure sottolineare che, per quanto riguarda l'assistenza sanitaria, i connazionali vengono assistiti nell'Ospedale Italiano di Buenos Aires, come tali, attraverso due canali preferenziali:

  1. Connazionali indigenti considerati tali dall'Ufficio Assistenza Consolare: essi devono presentarsi a tale Ufficio. Lčassistenza sanitaria è a carico del Consolato, tramite la Convenzione Consolato - Ospedale, che, grazie al lavoro svolto a Roma dai Consiglieri CGIE, avrà per la collettività italiana in Argentina una notevole estensione nel corrente anno.
  2. Connazionali non indigenti, che però versano in difficile situazione economica e non possono sostenere spese elevate o non trovano appoggio nella loro mutua. (ad. es. PAMI): a tale fine i connazionali possono rivolgersi ai loro Comites o presentarsi all'ufficio per i connazionali nellčOspedale Italiano di Buenos Aires, calle Potosi 4032. La segreteria è aperta da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle 12,30. Per qualsiasi chiarimento il sottoscritto é presente nell'ufficio, tutti i martedì e giovedì nello stesso orario. L'assistenza medica è regolata finanziariamente dal "Nomenclador Nacional" tramite la convenzione Comites - Ospedale; il costo è a carico del paziente ed è sostanzialmente piú basso di quello richiesto ai privati.

La nostra Commissione lavora permanentemente affinché l'assistenza sanitaria possa estendersi a un numero sempre maggiore di connazionali ed appoggeremo tutte le iniziative o suggerimenti in merito per migliorarla. (Dott. Mario Frizzera, Presidente della Commissione Assistenza Comites di Buenos Aires)


Vai a: