* INFORM *

INFORM - N. 81 - 26 aprile 2001

Costituzione dell’Associazione fra Veneti a Bruxelles

BRUXELLES - Il 24 aprile 2001, presso la sede del Consolato d’Italia, è stata tenuta a battesimo l’Associazione fra Veneti a Bruxelles, prima aggregazione tra gli italiani di origine veneta che risiedono nella circoscrizione consolare di Bruxelles-Fiandre.

L’associazione appena costituitasi, intende rappresentare:

- un ambito conviviale per quanti, provenendo dal Veneto o semplicemente amando questa regione, sono interessati a coltivare e ravvivare i legami con la storia, la cultura e la civiltà venete, offrendosi periodiche occasioni di incontro;

- un salotto di ascolto e di dialogo con le molteplici identità che convivono a Bruxelles e animano lo scenario europeo, la cui conoscenza e frequentazione arricchiscono il presente del Veneto, così come hanno fecondato il suo passato;

- una vetrina per la diffusione della conoscenza della produzione artistica letteraria musicale e delle produzioni regionali tipiche del Veneto nelle varie epoche, così come dei risultati più significativi e delle visioni più  innovative che emergono oggi dal tessuto imprenditoriale;

- un canale che favorisca la conoscenza, la razionalizzazione e il potenziamento di quanto i vari organismi pubblici e privati promuovono ed organizzano di attinente alla cultura veneta, e l'attiva partecipazione a tutte le iniziative e le opportunità fornite dal contesto di Bruxelles e dal quadro comunitario;

- una rete di servizio per accrescere l'informazione disponibile sul Veneto e facilitare l'attività professionale ed imprenditoriale dei soci, valorizzandone le competenze e le iniziative, in collaborazione con gli enti istituzionalmente preposti;

- un incubatore per lo sviluppo di nuove specifiche iniziative e forme organizzative, se suggerite dall'evoluzione dell'attività dell'Associazione, dalle proposte dei soci o dagli stimoli dell'ambiente territoriale e dell'orizzonte comunitario.

Nel suo saluto, felicitandosi per la costituzione di questa nuova associazione, il Console Alessandro Motta, ha voluto tra l’altro sottolineare l’importanza di creare luoghi di incontro, di dialogo e di cooperazione tra quanti, nel settore pubblico e in quello privato, operano per una migliore conoscenza reciproca e più intensi scambi tra la diverse realtà locali italiane e quella bruxellese e comunitaria. (Inform)


Vai a: