* INFORM *

INFORM - N. 78 - 20 aprile 2001

Convocato alla Farnesina l'ambasciatore croato: preoccupazione per la sicurezza dei nostri pescherecci

ROMA - Il Direttore Generale per i Paesi dell’Europa del Ministero degli Esteri, Ambasciatore Maurizio Moreno, ha ricevuto i alla Farnesina l’Ambasciatore della Repubblica di Croazia a Roma, Drago Kraveljevic, per una approfondita analisi circa la dinamica dell’episodio nel quale è stato coinvolto il motopeschereccio "Nuova Giuliana".

Da parte italiana, è stata ribadita la preoccupazione per l’accaduto - già manifestata sin da ieri alle Autorità croate dall’Ambasciatore d’Italia a Zagabria - e sono state sottolineate la gravità e l’inaccettabilità dell’uso di armi da fuoco contro un’imbarcazione civile.

L’Ambasciatore di Croazia, nel dichiararsi sensibile all’esigenza di astenersi dall’uso della forza in situazioni come quella verificatasi ieri, ha condiviso l’opportunità di avviare rapidamente i negoziati per la conclusione di un accordo bilaterale teso a prevenire il ripetersi di questo tipo di incidenti in mare.

Si apprende alla Farnesina che la disponibilità ad iniziare quanto prima negoziati in tale ottica è stata ribadita stamane dalle Autorità croate anche all’Ambasciatore d’Italia a Zagabria, nel corso di un colloquio presso il Ministero degli Affari Esteri. In tale occasione, è stata evidenziata l’opportunità di affrontare la questione della sicurezza della navigazione anche nel quadro multilaterale dell’Iniziativa Adriatica e Ionica, della quale la Croazia detiene attualmente la presidenza di turno. E’ stato altresì concordato che una riunione di esperti potrà essere organizzata quanto prima. (Inform)


Vai a: