* INFORM *

INFORM - N. 78 - 20 aprile 2001

A Zurigo il 28 aprile Convegno delle ACLI Svizzere: "La Carta europea dei diritti fondamentali dopo la Conferenza di Nizza"

ZURIGO - Presso la Casa d'Italia di Zurigo, Erismannstrasse 6, le ACLI Svizzere organizzato per sabato 28 aprile un convegno sul tema "La Carta europea dei diritti fondamentali dopo la Conferenza di Nizza". I lavori inizieranno alle ore 14,30 con l'introduzione di Luca Jahier, responsabile della Rete Europea della Presidenza nazionale ACLI. Seguiranno le relazioni di Don Aldo Giordano, Segretario del CCEE, Consiglio delle Conferenze Episcopali Europee ("Perché una Carta per l'Europa? Attese e interrogativi degli Europei e delle Chiese.") e del prof. Marco Oliveto, associato di Istituzioni di diritto pubblico all'Università di Modena e Reggio Emilia, docente all'Università di Roma 2 e collaboratore presso il Centro Studi delle ACLI ("Leggendo la Carta Europea dei diritti fondamentali: storia, contenuti e prospettive"); quindi il dibattito e le conclusioni del convegno.

Le ACLI chiedono che la Carta divenga parte integrante dei Trattati dell'Unione e sia intesa come primo nucleo della futura Costituzione europea. Un processo che deve vedere un protagonismo attivo dei Parlamenti, sede della sovranità popolare ed anche un coinvolgimento diretto dei cittadini, attraverso un referendum europeo. Un processo, infine, che deve anche coinvolgere in modo visibile i paesi candidati all'entrata nell'Unione. (Inform)


Vai a: