* INFORM *

INFORM - N. 75 - 17 aprile 2001

"Cuba defendida": tra ragioni e sentimento un grande poeta spiega l’Isola della Rivoluzione

"Che cosa ho pensato ultimamente? Che non dirò addio alla speranza".

Così Roberto Fernandez Retamar sintetizza, con lucidità, l’esperienza cubana degli ultimi quarant’anni, offrendo nel libro "Cuba defendida" (edito in Italia da Sperling e Kupfer) una selezione di saggi sulla multiforme realtà dell’isola. Poeta e saggista, professore universitario, cofondatore e direttore della rivista Casa de las Americas, Retamar illustra le radici storiche della nazione, la lotta per l’indipendenza dalla Spagna fino alla rivoluzione del ’59 oltre a una nostalgica rievocazione dell’eroe argentino Che Guevara. Il poeta illustra non solo le vicissitudini ma anche i personaggi della storia di Cuba, insistendo nella denuncia delle azioni americane, per passare poi alla difesa dell’isola offrendo una serie di argomenti per far intendere la "colpevolezza" cubana nel sostenere il diritto alla "non omologazione" americana. L’embargo e la crisi economica hanno limitato drasticamente la produzione culturale a Cuba, al punto che addirittura è difficile trovare la carta per pubblicare. Ma nel mezzo della crisi è in atto una esplosione culturale.

"Leggere Retamar – afferma Alessandra Riccio nella sua prefazione – sprovincializza i lettori, formati e deformati da testi precedenti, geograficamente o intellettualmente, da una visione del mondo occidentalizzata o addirittura eurocentrica".

Il volume si conclude con un appello agli intellettuali nordamericani, in cui l’autore si fa portavoce delle ragioni della sua patria e denuncia le ingerenze e incongruenze del governo statunitense. Un’acuta analisi che non è soltanto politica ma anche socio-culturale, da un protagonista del dibattito colto, da un difensore dell’identità cubana contro l’imperatore americano, l’attenzione al "diverso", contro lo sfruttamento, mosso da una ricerca etica di giustizia e verità. (Rosa Maria Serrao-Inform)

__________

Roberto Fernandez Retamar, "Cuba Defendida",

Ed. Sperling e Kupfer, pp. 200, L. 32.000

1° edizione 2001


Vai a: