* INFORM *

INFORM - N. 72 - 10 aprile 2001

Come voteranno gli aclisti? Bobba illustra un documento approvato dalla direzione generale delle ACLI in vista delle elezioni

ROMA - Giovedì 12 aprile alle ore 11, presso la "Sala Manzù" del Centro Culturale Orobico (Via di Pietra, 70 - Roma), il Presidente nazionale delle Acli, Luigi Bobba illustrerà alla stampa un documento approvato dalla Direzione nazionale in vista delle prossime elezioni politiche.

Le Acli - è detto in una nota di presentazione - non intendono contribuire al clima rissoso e confuso nel quale si sta svolgendo la campagna elettorale per le prossime elezioni politiche. Preoccupate dal fenomeno dell’assenteismo elettorale (quasi il 20% degli italiani sembra essere orientato a non partecipare al voto mentre un terzo degli elettori dichiara di non sapere ancora chi scegliere tra gli schieramenti in campo), le Acli ricordano che la democrazia è un fatto di popolo e che la partecipazione dei cittadini è il sale e il lievito della politica. Per questo impegneranno i loro 800.000 iscritti e le loro 7.100 strutture di base per sollecitare ogni cittadino a prendere parte con libertà e con coscienza critica al confronto elettorale, perché anche un solo voto conta; specialmente con il sistema uninominale maggioritario.

In vista delle prossime elezioni politiche il Presidente nazionale delle Acli Luigi Bobba illustrerà alla stampa un documento della Direzione nazionale delle Acli sulla presenza dei cattolici in politica, sui criteri guida che orienteranno gli aclisti nella scelta tra le coalizioni, i partiti e i candidati che si confronteranno il 13 maggio. Bobba presenterà inoltre la posizione delle Acli sulle riforme istituzionali e sui referendum. (Inform)


Vai a: