* INFORM *

INFORM - N. 66 - 2 aprile 2001

Umanesimo Latino in Belgio e in Brasile: i prossimi convegni

TREVISO - Per i prossimi mesi si segnalano due importanti appuntamenti per gli interessati alle tematiche dell’Umanesimo Latino e dell’emigrazione in genere.

Il primo appuntamento è quello previsto per i giorni dal 20 al 22 aprile 2001, durante i quali giovani e professori universitari provenienti da Belgio, Olanda, Lussemburgo e Italia, si incontreranno a Liegi (Belgio). Il tema dell’incontro sarà: "Umanesimo Latino in Belgio: l’eredità dell’Umanesimo nell’emigrazione" ed i convegnisti si incontreranno venerdì 20 aprile all’Auberge Simenon per l’accoglienza e la registrazione.

L’incontro, che si terrà presso l’Università di Liegi, avrà ufficiale inizio sabato 21 aprile con l’introduzione dell’Avv. On. Dino De Poli, Presidente della Fondazione Cassamarca, UNAIE-ULM, promotore dell’incontro. Il primo relatore, Prof. Michel Bastiaensen dell’Université Libre de Bruxelles, interverrà su: "Viaggiare da umanista: Nathan Chytraens negli antichi Paesi Bassi ".

Seguiranno le relazioni della prof.ssa Sabina Gola dell’Institut des Langues Vivantes et de Phonétique dell’Université Libre de Bruxelles che affronterà l’argomento dal titolo "Sulle tracce degli italiani in Belgio. Uno sguardo ai rapporti culturali tra Italia e Belgio attraverso i secoli" e della prof.ssa Anne Morelli dell’Université Libre de Bruxelles su "L'Histoire des migrations comme miroir pour aujourd'hui".

Nel pomeriggio Don Giorgio Celora dell’Università di Louvain-La-Neuve affronterà l’argomento molto attuale dei "Giovani: pluralismo tra identità e appartenenza nelle società della globalizzazione".

Il secondo appuntamento è oltreoceano. Si terrà a Belo Horizonte (Brasile) ed il tema sarà "Umanesimo Latino nel Brasile di Oggi". Il convegno avrà ufficiale inizio venerdì 11 maggio con i saluti del Mons. Serafim Fernandes de Araujo, Cardinale Arcivescovo di Belo Horizonte, e del Prof. Geraldo Magela Teixeira, Rettore della Pontificia Università Cattolica di Minas Gerais. Seguirà l’introduzione dell’Avv. On. Dino De Poli, Presidente della Fondazione Cassamarca di Treviso.

La prima relazione "Quale il ruolo dell’Umanesimo oggi?" sarà tenuta dal Prof. Henrique Lima Vaz, docente di Filosofia presso la Pontificia Università Cattolica di Minas Gerais. Si proseguirà con una Tavola Rotonda che affronterà il tema degli "Aspetti dell’Umanesimo latino nella realtà brasiliana attuale" da vari punti di vista. Si inizierà con gli ambiti filosofico, antropologico e teologico; sarà coordinata dal Prof. Jayme Paviani (PUC/RS) e vedrà tra i partecipanti i Proff. Ari Pedro Oro (antropologo/UFRGS), Luís Carlos Bombassaro (filosofo/UFRGS), Luís Carlos Susin (teologo/PUC/RS).

Nella giornata di sabato 12 maggio la Tavola Rotonda affronterà gli ambiti sociologico, giuridico e organizzazionale ed avrà come protagonisti i Proff. Oswaldo Serra Truzzi (sociologo/UFSCar), Ubaldo Cesar Balthazar (giurista/UFSC) e João Benjamim da Cruz Júnior (management/UFSC). Moderatore dell’incontro sarà il Dott. Anrno Dal Rì Junior dell’Università Luigi Bocconi di Milano. Infine si affronteranno gli ambiti filosofico, storico e giuridico con i Proff. Vamireh Chacon (UnB), Marcelo Perine (USM), Fernando Correia Dias (UFMG); coordinatore questa volta sarà il Prof. Geraldo Magela Teixeira (PUC/MG)

L’ultimo incontro affronterà il tema dell’"Umanesimo Classico in Minas Gerais" in una Tavola Rotonda che vedrà tra i partecipanti Joao Antonio de Paula (UFMG), Caio Boschi (PUC/MG), Marisa Guerra de Andrade; moderatore sarà Angela Vaz Leão (PUC/MG). (Inform)


Vai a: