* INFORM *

INFORM - N. 65 - 30 marzo 2001

Riunione a Tunisi dell’Intercomites Algeria-Marocco-Tunisia

Ad Algeri a fine maggio la Conferenza continentale Europa-Nord Africa del CGIE

TUNISI - Si sono tenuti a Tunisi, il 24 febbraio, i lavori dell’Intercomites Algeria-Marocco-Tunisia. La riunione è stata preceduta da un incontro in Ambasciata con l'Ambasciatore d'Italia in Tunisia Armando Sanguini.

All'inizio della riunione dell'Intercomites, presso l'Hotel Diplomat, il presidente del Comites di Tunisi, Elia Finzi, ha rivolto un saluto a tutti i partecipanti. Quindi Franco Santellocco, consigliere per l'Africa (escluso il Sud Africa) del CGIE e presidente del Comites di Algeri, ha sottolineato l’importanza dell'incontro, in quanto a ridosso della Conferenza continentale Europa-Nord Africa che si terrà ad Algeri il 31 maggio e l'1-2 giugno prossimo. La presidenza dei lavori è stata quindi affidata all'unico rappresentante del Marocco, il presidente del Comites Roberto Voltolina.

Sono stati discussi a vari punti all'ordine del giorno: i problemi dei singoli paesi e quelli congiunti, i seguiti alla Preconferenza continentale di Pretoria e alla Prima Conferenza mondiale di Roma, l'attività del CGIE e la questione del voto degli italiani all'estero. Si è trattato, per riconoscimento di tutti i partecipanti, di un momento fruttuoso per l'individuazione di soluzioni a problemi comuni e per il superamento di eventuali incomprensioni.

Circa il voto all'estero, Santellocco ha rilevato come sia stato perpetrato un autentico scippo a danno degli italiani all'estero; ha poi illustrato la proposta dell'on. Tremaglia di impegnare il prossimo governo e le forze politiche ad approvare entro sei mesi dall'inizio della legislatura la legge ordinaria sul voto ed a ripristinare il ministero degli Italiani all'Estero quale forma di risarcimento per il mancato esercizio del voto alle elezioni del 13 maggio prossimo. (Inform)


Vai a: