* INFORM *

INFORM - N. 64 - 29 marzo 2001

Sicilia Mondo - Crescente attenzione al Convegno mondiale dei giovani siciliani (Catania 7 - 8 aprile)

CATANIA - Il Convegno mondiale dei giovani siciliani che avrà luogo a Catania il 7 e 8 aprile è al centro di crescente attenzione e curiosità trattandosi di delegati che vengono da 20 nazioni di 5 continenti cioè dalle aree più disparate del mondo.

"Sicilia Mondo" ha precisato che il Convegno vuole essere una ricognizione del tessuto associativo siciliano presente in tutte le parti del globo per ricercare soluzioni operative in grado di aprire, coinvolgere e monitorare un mondo giovanile in movimento e tutto da scoprire che manifesta atteggiamenti di interesse e di richiamo per il paese di origine ma anche di scollamento e di distacco tra generazioni, tra parametri di vita e tra modelli di cultura; un mondo giovanile che vive in una realtà mondiale associativa complessa e diversificata, al centro di profonde trasformazioni culturali e generazionali.

Purtroppo mancano notizie precise sulla consistenza attuale delle nuove generazioni, sulle loro condizioni economiche, sui livelli sociali e culturali raggiunti e sugli interessi che potrebbero avere per l’Italia e la Sicilia. Un mondo ancora tutto da scoprire e da leggere.

Molti giovani hanno perduto il legame con la terra di origine che considerano straniera, altri vedono l’Italia come un Paese affascinante e la Sicilia come l’isola dei sogni, ma lontani ed irragiungibili, altri ancora conoscono il dialetto dei nonni e dei genitori ma incontrano difficoltà con la lingua che rimane l’ostacolo più forte anche ai fini della informazione.

Ma la stragrande maggioranza dei giovani di origine italiana che vive all’estero, ha un gran desiderio di conoscere e di capire l’Italia e la Sicilia come sono oggi e non come erano al tempo dei loro genitori, sente il fascino della appartenenza e della identità di origine e quindi una gran voglia di apprendere la lingua italiana e di conoscere la cultura italiana.

La loro domanda è forte perché si identifica con quella della identità di origine.

I giovani presenti al Convegno sono stati espressi dalle associazioni di cui portano le esperienze e le istanze, rappresentano la presenza siciliana nel mondo e costituiscono il passaggio obbligato per la continuità e la valorizzazione della "risorsa" italiana nel mondo.

Sarà interessante conoscere cosa pensano, cosa dicono e cosa vogliono dall’Italia e dalla Sicilia.

Dal convegno uscirà un documento finale sulle politiche operative delle nuove generazioni per i prossimi anni. "Sicilia Mondo" ha già spedito i temi su cui elaborare riflessioni e documenti da spedire o da portare al Convegno.

Con il Convegno di Catania "Sicilia Mondo" vuole rivitalizzare le strutture associative aderenti, rilanciare una cultura aggiornata della sicilianità, fare riemergere quel patrimonio di valori e di italianità sommessamente trasmessi dai genitori e dalle famiglie. (Mimmo Azzia-Inform)


Vai a: