* INFORM *

INFORM - N. 59 - 22 marzo 2001

La RAI e il pluralismo politico. Interpellanza dell'on. Cristiana Muscardini alla Commissione Europea

BRUXELLES - L'on. Cristiana Muscardini, presidente della Delegazione di AN al Parlamento europeo e vicepresidente del gruppo "Unione per l'Europa delle Nazioni", ha indirizzato un'interrogazione scritta alla Commissione Europea per sapere se la RAI ha mai beneficiato di fondi comunitari e, se sì, a quale titolo e per quali fini.

Nell'ipotesi che tali fondi siano stati versati per la realizzazione di programmi, l'on. Muscardini chiede quando questi siano stati eventualmente trasmessi e se sono ancora in corso.

Considerato che la RAI è una società concessionaria di un servizio pubblico, che le sue entrate sono rappresentate dal versamento di un canone da parte dei cittadini e dagli introiti per la vendita di spazi pubblicitari, l'interpellante domanda alla Commissione europea se I programmi eventualmente finanziati rispettano i principi di pluralismo e di "par condicio" che presiedono alla RAI e quali iniziative intenda intraprendere nel caso in cui questi principi non fossero rispettati. (Inform)


Vai a: