* INFORM *

INFORM - N. 56 - 19 marzo 2001

Si organizza il PPI in Svizzera

ZURIGO - I rappresentanti dei Cantoni dove si registra una presenza organizzata del Partito Popolare Italiano si sono riuniti domenica 18 marzo a Zurigo. Erano presenti il responsabile del dipartimento esteri Aldo De Matteo, il coordinatore Tommaso Conte e il segretario generale del CGIE Franco Narducci.

In modo puntuale, Narducci ha spiegato i vari passaggi che hanno portato all'esito negativo della legge ordinaria per l'esercizio del diritto di voto, ribadendo la mancanza di volontà politica venuta meno in questa fase mentre si era manifestata in modo straordinario durante i precedenti provvedimenti (modifica della Costituzione) che restano punti fermi per riprendere l'iter parlamentare dopo il 13 maggio. Dalla riunione - che ha tributato un unanime riconoscimento ad Alberto Grilli che finora ha animato la presenza dei Popolari in Svizzera - è scaturito un comitato di coordinamento provvisorio, composto da rappresentanti di diversi Cantoni, che dovrà portare ad un congresso ordinario dopo aver completato la campagna per il tesseramento.

I "popolari" intendono riprendere un'iniziativa a largo raggio a sostegno delle strutture di rappresentanza dei nostri connazionali ed in particolare del Consiglio Generale degli italiani all'estero per quanto concerne la riforma della rete consolare avviata - è stato rilevato - con gravi danni per le nostre comunità. La "moratoria" ottenuta dal CGIE dovrà condurre ad una revisione generale che tenga conto delle nuove esigenze dell'emigrazione, compreso l'esercizio del diritto di voto. (Inform)


Vai a: