* INFORM *

INFORM - N. 45 - 3 marzo 2001

Voto all'estero - La Farnesina ribadisce: "Noi siamo pronti". Una dichiarazione del Sottosegretario agli Esteri Franco Danieli

ROMA - In relazione a notizie apparse su alcuni quotidiani circa il voto degli italiani all’estero, il Sottosegretario agli Affari Esteri Franco Danieli ha rilasciato la seguente dichiarazione:

"Il Ministero degli Affari Esteri ha lavorato con efficacia per consentire l’effettivo esercizio del diritto di voto agli italiani residenti all’estero, qualora la legge ordinaria venisse approvata dalle Camere.

A tale proposito, non posso che ribadire che le strutture della Farnesina, ed in particolare la rete consolare, sono pronte a svolgere le attività che saranno loro richieste dalla norma legislativa. Questi adempimenti consistono sostanzialmente nell’informare, per il tramite della rete diplomatico-consolare, i nostri connazionali sulle modalità del voto per corrispondenza, nel prestare loro la dovuta assistenza e nel concludere intese con i Governi locali per permettere lo svolgimento della campagna elettorale a tutti i partiti ed ai loro candidati in condizioni di sostanziale parità.

Il Ministero degli Affari Esteri ha suggerito, tra l’altro, norme transitorie che, semplificando la procedura elettorale, consentirebbero il voto per corrispondenza, fin dalle prossime elezioni politiche e sulla base dell’iscrizione nelle liste dell’AIRE gestita dai Comuni. Se adottate, tali norme permetterebbero agli elettori di ricevere per posta le schede elettorali direttamente dal Ministero dell’Interno e di rispedirle in buste sigillate in Italia, allo stesso Ministero dell’Interno.

In previsione di tale voto, è stato tra l’altro disposto per il personale della rete consolare il blocco dei congedi fino a tutto maggio.

Colgo l’occasione - ha concluso Danieli - per ribadire il mio ringraziamento al personale della rete consolare per i sacrifici ai quali è sottoposto." (Inform)


Vai a: