* INFORM *

INFORM - N. 44 - 2 marzo 2001

Fabris: "Con l'approvazione della Legge quadro sul turismo si riconosce finalmente specificità all'impresa turistica

ROMA - E' stata approvata in via definitiva alla Camera di deputati la Legge quadro sul Turismo. Il Sottosegretario all'Industria e al Commercio estero on. Mauro Fabris, ha espresso grande soddisfazione per tale risultato. "In particolar modo - ha sottolineato l'on. Fabris - perché avviene nonostante lo scetticismo di molti che tale risultato potesse essere raggiunto entro la fine della legislatura. Con questa legge - ha continuato Fabris - si dà finalmente certezze e dignità al settore riconoscendo a specificità dell'impresa turistica di cui sinora non si riconoscevano le esigenze di flessibilità di cui essa ha pur bisogno".

"Soddisfazione doppia - afferma Fabris.- innanzitutto in quanto tale provvedimento viene dopo il migliore anno in assoluto per il turismo italiano, che cresce per il sesto anno consecutivo (+ 3%, dato epurato dagli incrementi relativi al Giubileo), e durante il quale abbiamo registrato 316 milioni di pernottamenti nelle strutture autorizzate, ma che può ancora crescere specialmente in alcune aree del Paese per confermare il turismo la prima risorsa del Paese".

"In secondo luogo - ha proseguito Fabris - perché così si suggella la positività di questa legislatura per il settore turistico il quale ha pure beneficiato di una serie di interventi finanziari pari a circa 15.000 miliardi di investimenti pubblici comprendendo le agevolazioni nazionali, quelle regionali ( 8 regioni) e le due leggi giubilari con un monte di finanziamento attivati - pubblici e privati - almeno doppio".

"E' una legge - ha concluso Fabris - che si qualifica inoltre per altri elementi (ambiti turistici nazionali, locali e assegno vacanze) e che sicuramente darà un impulso ulteriore al settore in modo che l'Italia si confermi leader a livello mondiale per ciò che concerne i flussi turistici". (Inform)


Vai a: