* INFORM *

INFORM - N. 42 - 27 febbraio 2001

Promosso da Volontari nel mondo-FOCSIV

Convegno nazionale "Mediterraneo casa comune"

ROMA – A conclusione del progetto di educazione allo sviluppo "Mediterraneo casa comune – Un mare di identità e intercultura", volto a delineare le caratteristiche culturali dei diversi paesi che si affacciano sul Mediterraneo, Volontari nel mondo-FOCSIV (la Federazione di 52 organismi di volontariato internazionale cristiano) promuove il convegno nazionale "Mediterraneo casa comune" per domenica 4 marzo dalle ore 10 alle 13 in Palazzo San Giorgio (Piazza Caricamento) – Genova.

Il progetto, realizzato con gli organismi associati ACCRI, Centro mondialità sviluppo reciproco, CMLC, COPE, CPS, CVM, MOCI, OSVIC, PROMOND, ha coinvolto nove città italiane situate sul Mediterraneo – Trieste, Ancona, Bari, Reggio Calabria, Catania, Oristano, Castellammare di Stabia, Livorno e Genova – dove sono state promosse manifestazioni e attività culturali per sensibilizzare la popolazione locale ai temi della solidarietà e dell’intercultura.

Al convegno conclusivo di Genova interverranno: Guido Larcher, consigliere d’Ambasciata del Ministero Affari Esteri – DGCS – UTC; Fiorella Capasso, presidente del CMLC; Agostino Mantovani, presidente di Volontari nel mondo – FOCSIV; Mimoza Kalfa, presidente dell’Associazione Albanesi delle Marche; Chokri Laroussi, presidente dell’Associazione Tunisini delle Marche; Francesca M. Corrao, docente di lingua e letteratura araba all’Istituto Orientale di Napoli; Emanuela Benini, esperta di cooperazione del Ministero Affari Esteri – DGCS. Nel pomeriggio vi sarà un collegamento con il convegno "Essere donne tra sogno e realtà", organizzato dal Gruppo Comunicazione Visiva. (Inform)


Vai a: