* INFORM *

INFORM - N. 38 - 21 febbraio 2001

Continua l'opposizione alla chiusura del Consolato a Mulhouse

MULHOUSE - Sono una cittadina italiana residente nella circoscrizione consolare di Mulhouse. Vorrei far conoscere l'assurdità della proposta di chiusura del Consolato d'Italia a Mulhouse.

Questo progetto per tutti è inspiegabile, alla luce delle realtà esistenti qui nei 2 dipartimenti interessati. (Alto Reno e Territorio di Belfort) . I dati sono chiari :

a) più di 17.500 italiani iscritti; più di 22.000 residenti; più di 180-200 arrivi all'anno (il 10% degli arrivi di italiani in Francia)

b) 30% di partecipazione alle ultime consultazioni europee (il tasso più alto rispetto al resto della Francia e dell'Europa)

c) Presenza di una giovane Camera Di Commercio Italiana

d) Insegnamento della lingua italiana nella locale Università

e) Posizione geografica commerciale e culturale importante (confine con Svizzera e Germania)

f) Forte presenza di frontalieri italiani residenti qui.

g) corsi di lingua e cultura italiana (ELCO) con il tasso più alto di iscritti di nazionalità italiana o di origine, rispetto al resto della Francia , tenendo conto della forte influenza dell'insegnamento precoce della lingua tedesca .

Ed altro ancora se solo si vuol prendere la briga di informarsi, come non ha pensato di fare il Consiglio di Amministrazione della Farnesina.

In una comunicazione pervenuta al Comites locale, il Direttore Generale del Personale della Farnesina, Giovanni Dominedò, assicura che :

1) la razionalizzazione della rete consolare ha come obiettivo il miglioramento dei servizi consolari resi agli utenti italiani e stranieri.

Esempio : Accorpare Mulhouse al Consolato Generale di Metz, che dista 400 Km.

2) proporre formule alternative alla presenza di un Consolato che esiste già e funziona molto bene.

Esempio : Creare una antenna consolare che nel giro di un anno dopo che gli animi si saranno calmati ed addormentati, verrà chiusa e sostituita nella migliore delle ipotesi con una Agenzia Consolare onoraria inutile (un contentino !)

Tutto questo sulla base di precise indicazioni di parte parlamentare ( ! ! !)

Un Consolato che finora ha ottenuto un vivo sostegno da parte delle autorità francesi. Lettere dei Sindaci di Mulhouse, Altkirch, Cernay, Soultz, Guebwiller, Saint Louis, Brunstatt, Rixheim ed altri ancora. (Lettere inviate all'Ambasciata e al Ministero). Lettera del Ministro degli Affari Esteri francese Humbert Vedrine al Ministro Dini. Articoli di stampa e di televisione locali. Raccolta di più di 6.000 firme a sostegno di una petizione . Ed altro ancora ! ! ! !

Distinti saluti a tutti. (Maria Nastasi) <nastasi75@hotmail.com>


Vai a: