* INFORM *

INFORM - N. 37 - 20 febbraio 2001

Celebrato il 72° anniversario dei Patti Lateranensi

ROMA - Nella ricorrenza del 72° anniversario dei Patti Lateranensi e del 17° dell’Accordo di modificazione del Concordato, a margine del ricevimento celebrativo organizzato dall’Ambasciatore d’Italia presso la Santa Sede, Raniero Avogadro, ha avuto luogo il tradizionale incontro a carattere informale al più alto livello tra le massime autorità istituzionali e di governo italiane e quelle della Santa Sede. Da parte italiana, erano presenti, con il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, il Presidente del Senato Nicola Mancino, il Presidente del Consiglio Giuliano Amato, il Ministro degli Affari Esteri Lamberto Dini ed il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Enrico Micheli. La delegazione vaticana, con il Segretario di Stato Cardinale Angelo Sodano, comprendeva il Sostituto per gli Affari Generali, mons. Leonardo Sandri e il Segretario per i Rapporti con gli Stati, mons. Jean-Louis Tauran.

Le conversazioni, svoltesi in un clima di grande cordialità e concretezza, hanno confermato l’intensità dei rapporti e la profondità del dialogo tra la Santa Sede e l’Italia sui temi afferenti, tra l’altro, la posizione e l’attività della Chiesa Cattolica in Italia. I colloqui hanno inoltre permesso di tirare le conclusioni di un bilancio altamente positivo e di reciproca soddisfazione per lo svolgimento del Grande Giubileo 2000.

Per quanto riguarda le tematiche di ordine internazionale, è stata riconfermata la sostanziale consonanza e la vasta coincidenza degli sforzi che l’Italia e la Santa Sede svolgono nei vari fori internazionali a tutela dei fondamentali diritti dell’uomo con particolare riguardo alla riduzione del debito dei Paesi più poveri e nella ricerca di soluzioni per la pace e l’intesa fra i popoli e le nazioni nelle aree maggiormente caratterizzate da situazioni di crisi. (Inform)


Vai a: