* INFORM *

INFORM - N. 36 - 19 febbraio 2001

Nomine alla Farnesina

L'Ambasciatore Francesco -Aloisi de Lardarel nuovo Direttore generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale

ROMA - Il Consiglio dei Ministri ha deliberato la nomina dell’Ambasciatore Francesco Aloisi de Larderel a Direttore Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale. Nato a Roma il 28 settembre 1939, laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Roma, l’Ambasciatore Aloisi de Larderel entra in carriera diplomatica nel 1962. Tra gli incarichi ricoperti durante il corso della carriera, dal 1967 al 1976 è Secondo Segretario ad Ottawa, Console a Basilea, e Consigliere a L’Avana. Rientrato a Roma, dal 1976 al 1986 presta servizio presso la Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo, con successivi incarichi di Capo Ufficio di diversi settori della Direzione Generale.

Dal 1987 al 1993 è Vice-Direttore Generale degli Affari Economici. Nel 1989 viene nominato Inviato Straordinario e Ministro Plenipotenziario di 1a classe. Dal 1993 al 1996 è Direttore Generale della Cooperazione allo Sviluppo. Dal 1996 è Ambasciatore al Cairo. Nel 1998 viene nominato al grado di Ambasciatore. (Inform)

L'Ambasciatore Alessandro Vattani Ispettore Generale del Ministero e degli Uffici all'estero

ROMA - Il Consiglio dei Ministri ha deliberato la nomina dell’Ambasciatore Alessandro Vattani a Ispettore Generale del Ministero e degli Uffici all’estero.

L’Ambasciatore Alessandro Vattani entra in carriera diplomatica nel 1964, dopo aver conseguito la laurea in Giurisprudenza all’Università La Sapienza di Roma.

E’ Console Generale a San Francisco dal 1980 al 1984 e Ambasciatore d’Italia a Singapore (accreditato anche presso il Sultanato del Brunei) dal 1984 al 1988. Dal 1990 è Direttore Generale delle Relazioni Culturali al Ministero degli Esteri a Roma.

Dal gennaio 1994 al marzo 1997, è Ambasciatore e Rappresentante Permanente alla Conferenza del Disarmo a Ginevra, dove dà impulso alla conclusione dei negoziati scaturiti nella firma della Convenzione sulla Proibizione Totale degli Esperimenti Nucleari (CTBT, Comprehensive Test Ban Treaty).

Dall’aprile 1997, è Ambasciatore e Rappresentante Permanente presso l’OCSE con accreditamento anche presso l’ESA e l’Eutelsat. Opera a favore dell’aumento del numero dei funzionari italiani nel Segretariato - aumentati dal 1997 del 39% - e sotto il profilo della presenza e del contributo dei delegati nazionali alle attività degli organi direttivi, promuovendo inoltre il ruolo italiano in seno all’ESA e all’Eutelsat con la nomina di Direttori Generali italiani al vertice di ambedue le Organizzazioni. Ricopre la Presidenza del Comitato OCSE per le Relazioni Pubbliche e la Comunicazione, nel cui ambito promuove tra altro la partecipazione italiana ai Forum ministeriali dell’OCSE del 2000 e del 2001. Ha inoltre promosso l’organizzazione in Italia di due Conferenze dell’OCSE a livello ministeriale: a Bologna, nel settore delle piccole e medie imprese (giugno 2000), e a Napoli, sul governo elettronico (marzo 2001), e si è adoperato per dare impulso al dialogo e la cooperazione tra l’OCSE ed il Parlamento italiano, scaturito in visite di lavoro all’Organizzazione da parte dei Presidenti del Senato, della Camera e di varie Commissioni parlamentari. (Inform)

Il Ministro Gianfranco Facco Bonetti Direttore Generale per i Paesi dell'Asia, Oceania, Pacifico e Antartide

ROMA - Il Consiglio dei Ministri ha deliberato la nomina del Ministro Plenipotenziario Gianfranco Facco Bonetti a Direttore Generale per i Paesi dell’Asia, dell’Oceania, del Pacifico e dell’Antartide. Nato a Galeata (Forlì) il 19 Aprile 1940, il Ministro Plenipotenziario Facco Bonetti si laurea in Giurisprudenza presso l’Università di Trieste ed entra in carriera diplomatica nel 1965.

Tra gli incarichi ricoperti nel corso della carriera, dal 1970 al 1981 è Primo Segretario Londra, membro della Segreteria del Comitato misto italo – jugoslavo per le minoranze e della Commissione mista per l’attuazione dell’accordo di Udine, Console a Capo d’Istria e Primo Consigliere a Teheran. Rientrato a Roma, dal 1981 al 1983 presta servizio presso la Direzione Generale degli Affari Economici e il Dipartimento per la Cooperazione alo Sviluppo. Dal 1983 al 1986 è Capo della Segreteria Particolare del Sottosegretario di Stato.

Dal 1986 al 1994 è Reggente il Consolato Generale in Francoforte, ove viene confermato come Console Generale, e Ministro Consigliere Commerciale a Mosca. Rientrato a Roma, dal 1994 al 1995 è alla Direzione Generale degli Affari Economici. Dal 1995 al 1997 è a disposizione con incarichi speciali, e fra l’altro, Capo Delegazione per l’organizzazione del semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell’UE. Nel 1997 viene nominato Inviato Straordinario e Ministro Plenipotenziario di 1a classe. Dal 1998 al 2000 è Direttore Generale delle Relazioni Culturali. Dal 1° gennaio 2000, in seguito alla riforma del Ministero degli Esteri, è Direttore Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale. (Inform)


Vai a: