* INFORM *

INFORM - N. 29 - 8 febbraio 2001

I geni del Cristianesimo

Henri Tincq, giornalista di "Le Monde", è l’autore del libro "I geni del cristianesimo" appena pubblicato dalle Edizioni Messaggero Padova.

PADOVA - L’opera è un compendio di duemila anni di cristianesimo con i suoi profeti, peccatori e santi. L’autore è Henri Tincq, giornalista di "Le Monde" ( per il quotidiano francese cura la rubrica "Religioni"), che vive a Parigi, e dal 1985 è anche presidente dell’Associazione dei giornalisti specializzati nell’informazione religiosa.

La premessa è una frase Maurice Zundel : "Se leggete la storia della chiesa, se studiate ciò che resta della storia cosiddetta cristiana – come se leggete nella Bibbia certi episodi – potete collezionare tali mostruosità r farvi un quadro talmente spaventoso degli uomini di chiesa, da non poter far altro che vomitarli con ribrezzo! Però tutto questo non è la chiesa".

E del resto anche il papa Giovanni Paolo II ha ribadito che la storia registra non poche vicende che costituiscono una controtestimonianza nei confronti del cristianesimo. Accanto a splendidi esempi di fede, di coraggio e di intuizioni profetiche, si deve riconoscere che i cristiani si sono macchiati di colpe anche gravi e di queste mancanze il papa più volte ha inviato a prendere coscienza e a chiedere perdono.

In questo spirito di sincerità e onesta storica, nel volume I geni del cristianesimo Henri Tincq, ha scelto alcuni personaggi-chiave che lungo i secoli hanno lasciato un’impronta, decisiva, nello svolgersi delle vicende ore drammatiche ore gloriose della chiesa. Così scorrono l’appostolo Paolo, Sant’Agostino e Lutero, san Francesco e Bartalomeo de las Casas, Teresa d’Avila e Rénan, ma anche mons. Romero, madre Teresa e Bonhoeffer. Affrontati anche problemi scottanti come la disputa sul "Gesù storico" o i rapporti tra ebrei e cristiani, le crociate o l’inquisizione, la crisi ella modernità e la rivendicazione di una libertà religiosa che sembra mettere in dubbio a necessità stessa della chiesa.

Con grande efficacia descrittiva e con una rara capacità di cogliere gli aspetti delle vicende passate che sono ancora attuali, Henri Tincq ha compiuto una rilettura globale della storia della chiesa che può interessare sia il credente come il non credente. Infatti le chiavi d’interpretazione che egli offre sono rigorosamente vagliate sulla base delle più serie ricerche storiche. (Inform)


Vai a: