* INFORM *

INFORM - N. 26 - 5 febbraio 2001

RASSEGNA STAMPA

Corriere della Sera, 5.2.2001

Con il "Sydney Morning Herald". Dopo Usa e Sudamerica il "Corriere della Sera" arriva in Australia

SYDNEY - "L’informazione italiana va in scena a Sydney". Con questo slogan, che accompagna i manifesti per le strade e gli spot alla tv in cui le "vele" sui tetti dell’Opera House si trasformano in pagine di giornale, il Corriere della Sera comincia la sua avventura in Australia.

L’edizione di oggi, che a Sydney per il fuso orario "in avanti" di dieci ore sarà diffusa martedì mattina, è la prima ad essere abbinata con il Sydney Morning Herald , il quotidiano con cui il Corriere andrà in edicola dal martedì al sabato.

Con un dollaro e mezzo (poco più di 1.800 lire) nei chioschi e con un dollaro a copia in abbonamento (si può attivare telefonando al numero verde 1800 22 01 01) gli italiani d’Australia possono acquistare, insieme con il Sydney Morning Herald e il Corriere , anche una edizione speciale della Gazzetta dello Sport "È un altro passo, dopo le esperienze a New York, in Argentina, Brasile e Venezuela, della politica inaugurata dal Corriere un anno e mezzo fa: raggiungere gli italiani all’estero con un giornale più "fresco" possibile abbinandolo al quotidiano scelto nel Paese d’adozione - dice Fabio Arcuri, responsabile dello sviluppo internazionale alla Rcs quotidiani - . Il Sydney Morning Herald è noto per la sua autorevolezza e il suo prestigio: è questo il motivo per cui s’è cercato, e trovato, l’accordo".

È impossibile calcolare con precisione quanti siano gli italiani d’Australia: siamo ormai alla quarta generazione; ma, sommando emigrati, figli e nipoti, si valuta in un milione e seicentomila il numero di chi ha un qualche legame con il nostro Paese.

Editore del Sydney Morning Herald - che sfiora il milione di lettori al giorno e il sabato supera il milione e 300 mila - è il gruppo Fairfax, proprietario di altre importanti testate tra cui The Age, quotidiano di Melbourne.

La presentazione ufficiale del Corriere in Australia - si comincia con una tiratura di 15 mila copie - avverrà giovedì 8 all’Istituto italiano di cultura con la presenza del ministro per gli Esteri Lamberto Dini e dell’ambasciatore Giovanni Castellaneta.


Vai a: