* INFORM *

INFORM - N. 25 - 2 febbraio 2001

Voto all'estero - Proteste dei Comitati Tricolore da Hong Kong e dalla Spagna

ROMA - "La comunità italiana di Hong Hong, composta da 1.500 cittadini residenti, spera e conta sul suo aiuto affinché vengano rimossi gli ultimi ostacoli in Parlamento e si possa anche noi votare alle prossime elezioni politiche". Il presidente del Comitato Tricolore, Angelo Paratico, si rivolge al Presidente della Repubblica per chiedergli di intervenire.

"Negli scorsi mesi - osserva - abbiamo visto votare americani, canadesi e australiani ai loro consolati, perché non potremmo essere in grado noi Italiani di afre lo stesso? Perché dobbiamo essere costretti a 14 ore di volo per esercitare un nostro diritto, che è poi anche un nostro dovere?".

Dalla Spagna giunge la protesta del responsabile della Delegazione CTIM, Alessandro Pucci. "Il Comitato Tricolore degli Italiani nel Mondo denuncia l'incredibile situazione di stallo al Senato sulla mancata approvazione della legge ordinaria per il voto degli italiani all'estero. Le federazioni spagnole di Alicante, Benidorm, Castellon, Barcellona, Saragozza, Tenerife, Altea, Calpe hanno approvato un documento di denuncia che affidano alla delegazione nazionale CTIM Spagna, di protesta contro il volontario immobilismo ed il vergognoso comportamento di quanti, partiti politici ben individuati e responsabili governativi, volutamente e interessatamente continuano ad ostacolare l'iter dell'approvazione della legge ordinaria, che permetterebbe l'esercizio del voto dei connazionali all'estero.

"Questo nostro diritto costituzionale deve esserci restituito con l'unica azione degna di un paese democratico: l'approvazione maggioritaria in sede parlamentare. Siano tutti consapevoli che se oggi ciò non avvenisse, la delusione che si creerà ci porterà a forme di protesta con ripercussioni difficilmente immaginabili. Il nostro ultimo appello è di non tradire le nostre speranze: siamo milioni all'estero e questo vi deve far riflettere. A voi - conclude Pucci - l'ultima parola". (Inform)


Vai a: