* INFORM *

INFORM - N. 21 - 29 gennaio 2001

Voto all’estero - Si rivolge al Presidente Ciampi il Circolo cittadini lombardi in Europa

STOCCARDA – "Signor Presidente, con la presente i cittadini lombardi residenti in Europa protestano energicamente per i sotterfugi e le losche manovre a danno degli italiani residenti fuori dei confini per motivi di studio, lavoro o altro". Comincia così il fax che Oreste Motta, presidente del Circolo cittadini italiani in Europa con sede a Schwleberdingen, Germania, ha inviato al Presidente Ciampi.

Manovre veramente "astute". – prosegue Motta - Dopo aver tentato di incorporare la legge ordinaria per il voto all’estero nella riforma della legge elettorale generale, ci si è messa anche Forza Italia contro di noi, ben sapendo questi "egregi signori" che così facendo avrebbero rimandato all’infinito la possibilità di farci esercitare il nostro diritto di voto.

Un diritto che è stato sancito, dopo 45 anni di attesa, nella Costituzione italiana e che la maggioranza del Senato, ora, ci nega ancora. E’ proprio una vergogna per l’Italia - conclude Oreste Motta -. In un paese civile un caso simile non sarebbe possibile, e nemmeno immaginabile! (Inform)


Vai a: