* INFORM *

INFORM - N. 21 - 29 gennaio 2001

Voto all'estero - Il CTIM Canada chiede l'intervento di Ciampi: Pratiche dilatorie per vanificare la speranza degli italiani all'estero

TORONTO - "Signor Presidente, gli iscritti ed i simpatizzanti del Comitato Tricolore Italiani nel Mondo del Canada protestano vibratamente per il comportamento dei Senatori di Forza Italia e della maggioranza che stanno attuando una pratica dilatoria per vanificare la speranza degli italiani all’estero di poter esercitare in loco sin dalle prossime elezioni politiche il diritto dovere del voto.

Eppure grazie all’impegno unitario delle forze politiche fortemente voluto dal nostro Segretario generale on. Mirko Tremaglia cui ancora una volta esprimiamo il nostro ringraziamento e la nostra riconoscenza, è stata cambiata per ben due volte la Costituzione italiana cancellando la discriminazione nei nostri confronti attuata per oltre cinquanta anni.

Signor Presidente, solo un Suo autorevole intervento può recuperare la giusta aspettativa di chi non vuole essere escluso e discriminato. Se la speranza che ancora oggi non è venuta a mancare dovesse essere disattesa, sapremo individuare i responsabili e sapremo accogliere I rappresentati istituzionali e i politici che avranno ancora il coraggio di venire all’estero a prenderci in giro e a raccontarci le solite fesserie. Certamente sapremo far sentire la nostra voce che si concretizzerà in fischi e improperi."

Il testo della lettera è stato fatto pervenire, oltre che al presidente della Repubblica, ai presidenti di Camera e Senato e dei gruppi parlamentari del Senato dei DS, di Forza Italia e del Ppi. (Inform)


Vai a: