* INFORM *

INFORM - N. 21 - 29 gennaio 2001

Voto all’estero - Zoratto contesta quanto affermato su "Panorama" da Sergio Romano: gli italiani all'estero non pagano le tasse"

STOCCARDA – "Caro Ambasciatore, come fa Lei a dichiarare che gli italiani residenti all’estero non pagano le tasse?" Bruno Zoratto, nella veste di membro del Comites di Stoccarda, contesta una delle affermazioni di Sergio Romano, nella sua rubrica "Opinioni alla lettera" sulla rivista "Panorama" (vedi Inform n. 19, "Le insidie del voto all’estero").

"Chiunque in Italia abbia una proprietà è obbligato (in teoria) a pagare le tasse. Usare questo argomento, caro dottor Romano, per dimostrare la propria contrarietà all’esercizio del voto all’estero, significa essere veramente" alla frutta", perché non si capisce che un diritto costituzionale non può essere limitato. Per nessuna ragione!

"Se in Italia dovessimo adottare il principio che chi non paga le tasse non vota, gli elettori sarebbero sicuramente dimezzati, non Le pare?", conclude Zoratto. (Inform)


Vai a: