* INFORM *

INFORM - N. 20 - 26 gennaio 2001

Voto all'estero - Protesta il CTIM Benelux e chiede l'intervento di Ciampi, Mancino e Violante

BRUXELLES - La sinistra plurale, invece di abbandonarsi al deleterio gioco di una campagna elettorale condotta con l'astio e il rancore che l'ha sempre contraddistinta, bene farebbe ad occuparsi delle legge per il voto all'estero, senza prendere in giro le comunità italiane che vivono, lavorano e fanno grande la patria dai luoghi più lontani del cuore e della memoria.

I Comitati Tricolore del Benelux - è detto in un comunicato -, a nome di tutti gli italiani nel mondo chiedono oggi al Presidente Ciampi di intervenire e bloccare lo squallido gioco di quanti, a parole, si dichiarano a favore della proposta che un galantuomo, al di sopra di ogni interesse contingente, l'on. Tremaglia, è riuscito a portare in dirittura finale, tra anatemi, insulti e condanne e poi inventano mille cavilli pere affossare quella legge. Mancino e Violante, invece di continuare la loro opera di presenzialismo in tutte, le manifestazioni più disparate, si occupino del problema dimostrando, una volta per tutte che effettivamente vogliono che gli italiani all'estero esercitino quel loro sacrosanto diritto al voto, finora pesantemente disatteso. (Inform)


Vai a: