* INFORM *

INFORM - N. 14 - 18 gennaio 2001

Visite in Eritrea degli onorevoli Casini, Fini e Tremaglia

ASMARA - Nell’ambito dell’incremento delle relazioni bilaterali tra l’Italia ed Eritrea, ha avuto luogo ad Asmara una visita dell'on. Casini, seguita da quella di altri due rappresentanti del Polo, gli onorevoli Fini e Tremaglia, questi ultimi due accompagnati da una folta delegazione.

L’on Pier Ferdinando Casini, giunto nella capitale eritrea sabato 3 gennaio, nel corso della sua visita è stato ricevuto dal Presidente Asias Afeworki col quale ha avuto un cordiale colloquio alla presenza del nostro Ambasciatore Antonio Bandini.

La radio e la Tv locali hanno evidenziato tale visita ed altrettanto dicasi per i giornali in lingua tigrina, araba ed inglese. Nel comunicato ivi pubblicato si riferisce che l’on. Casini, Presidente del Partito Cristiano Democratico d’opposizione, nell’incontro con il Presidente eritreo ha affermato che sia i partiti italiani al governo sia quelli all’opposizione sono concordi nel desiderio di aiutare e sostenere l’Eritrea e nel dare alle relazioni italo-eritree un’importanza prioritaria. Il partito cristiano democratico, dal canto suo, si adopererà per il loro rafforzamento.

Il Presidente Afeworky, a sua volta, ha messo in evidenza il ruolo avuto dall’Italia, quale membro della Comunità Europea, con a capo il Sottosegretario agli Esteri on. Rino Serri, nel dirimere la lotta tra Eritrea ed Etiopia. Il Presidente eritreo ha poi affermato che nelle relazioni italo-eritree si sono create condizioni favorevoli ad investimenti e scambi commerciali consistenti. Il fatto poi che l’Italia abbia inviato un considerevole contingente militare facente parte delle forze internazionali di pace, sta a dimostrare l’ampia portata delle relazioni tra i due paesi. Ha concluso esprimendo la sua fiducia nell’incremento che tali relazioni avranno negli anni a venire.

L’onorevole Casini, accompagnato dal nostro Ambasciatore, ha incontrato il giorno seguente il Ministro degli Esteri eritreo, il signor Ali Sayyed Abdallah, con il quale ha preso in esame le relazioni bilaterali ed i problemi di comune interesse.

Il Ministro degli Esteri ha reso noti i recenti sviluppi dell’operazione di pace e dell’opera di conciliazione che sta conducendo l’Eritrea in Sudan ed in Somalia. Ha espresso la sua convinzione sul ruolo che l’Italia può certamente avere per l’attuazione della pace e della stabilità nella zona, grazie al rispetto di cui gode in seno al consenso internazionale e per i rapporti storici che la legano a questa parte dell’Africa.

L’on. Casini ha espresso la sua soddisfazione per l’accordo di pace totale siglato da Eritrea ed Etiopia, in quanto si sono venute a creare condizioni favorevoli per l’attuazione di progetti di cooperazione nei settori delle infrastrutture, dell’informazione e delle comunicazioni. (Rita Di Meglio-Inform)


Vai a: