* INFORM *

INFORM - N. 8 - 10 gennaio 2001

Intervistato a "Italia chiama Italia"

Gino Bucchino (CGIE) medico per un anno in un villaggio ugandese

ROMA - Il 2001 sarà in anno davvero particolare per Gino Bucchino, vicesegretario del CGIE per l'area anglofona, ma soprattutto un medico con tanta voglia di mettere le sue capacità e il suo lavoro a disposizione di coloro che, nel mondo, hanno bisogno di tutto. E nella puntata di Italia chiama Italia, in onda giovedì 11 gennaio in Africa e Americhe e venerdì in Australia, si parlerà anche di questo: della decisione di Bucchino di lasciare la sua casa e il suo lavoro a Toronto, in Canada, per andare a lavorare in un villaggio ugandese, uno dei tanti dove miseria e ignoranza imperversano e dove l`Aids ha decimato tante famiglie.

"E' lo stesso Bucchino, partito il primo gennaio per l`Africa dove lavorerà insieme alla moglie per un anno- spiega Maryna Natoli che cura la trasmissione di Rai International - , a raccontare in una lunga intervista ad Italia chiama Italia il perché di questa scelta, le speranze e gli obiettivi della sua missione. Nella stessa puntata daremo voce anche ad altre testimonianze, raccolte fra le donne che raccontano la loro esperienza di italiane all'estero, il loro rapporto con l'Italia e con i Paesi in cui sono emigrate per loro scelta o al seguito della famiglia". (Inform)


Vai a: