* INFORM *

INFORM - N. 6 - 8 gennaio 2001

Nuovi ambasciatori d'Italia in Namibia e in Ghana

ROMA - La Farnesina ha reso note, a seguito del gradimento dei Governi interessati, le nomine, recentemente deliberate dal Consiglio dei Ministri, dei nuovi Ambasciatori in Namibia e in Ghana.

MASSIMO BAISTROCCHI Ambasciatore d’Italia a Windhoek

Nato a Karnisawa (Giappone), il 17 agosto 1942, si laurea in Scienze Politiche presso l’Università Cattolica del "Sacro Cuore" di Milano nel 1968 ed entra in carriera diplomatica nel 1970.Tra gli incarichi ricoperti nel corso della carriera, dopo aver prestato servizio presso il Servizio Stampa e Informazione, dal 1972 al 1979 è Secondo Segretario Commerciale a Kuala Lumpur, e P rimo Segretario ad Algeri.

Rientrato a Roma, dal 1979 al 1981 presta servizio presso la Direzione Generale per la Cooperazione Culturale, Scientifica e Tecnica. Dal 1981 al 1983 è incaricato della Reggenza dell’Ufficio Manifestazioni Culturali della Direzione Generale delle Relazioni Culturali.

Dal 1983 al 1986 è Consigliere a Washington. Dal 1986 al 1988 è Primo Consigliere a Mosca. Dal 1988 al 1991 è Console Generale ad Hong Kong con patenti di Console Generale anche per il territorio portoghese di Macao. Rientrato al Ministero, dal 1991 al 1996 è Capo dell’Ufficio Mostre e Fiere in Italia della Direzione Generale degli Affari Economici.

Dal 1996 al novembre 2000 è Ambasciatore ad Accra ed accreditato, con credenziali di Ambasciatore, anche a Lomè (Togo).

GIANCARLO IZZO Ambasciatore d'Italia ad Accra

Nato ad Angri (Salerno), il 10 ottobre 1946 si laurea in Economia e Commercio presso l'Università di Napoli nel 1971 ed entra in carriera diplomatica nel 1975.

Tra gli incarichi ricoperti nel corso della carriera, dopo aver prestato servizio presso la Direzione Generale degli Affari Economici, dal 1977 al 1985 è Secondo Segretario a Canberra, ove viene confermato con funzioni di Primo Segretario e Reggente il Consolato Generale ad Alessandria.

Rientrato a Roma, dal 1985 al 1988 è alla Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo. Dal 1988 al 1990 è Reggente il Consolato Generale a Curitiba. Dal 1990 al 1992 è Consigliere a Belgrado, ove viene successivamente confermato con funzioni di Consigliere Commerciale. Dal 1992 al 1995 è Reggente il Consolato Generale di Edimburgo, ove viene confermato come Console Generale. Dal 1995 al 1996 è alla Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo. Dal 1996 al 2000 è Capo dell'Ufficio Organizzazione e Coordinamento Funzionale dell'attività dell'Unità Tecnica Centrale e delle Unità Tecniche all'estero della stessa Direzione Generale. Dal 1 gennaio 2000 è Capo dell'Unità Tecnica Centrale della Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo. (Inform)


Vai a: