* INFORM *

INFORM - N. 6 - 8 gennaio 2001

Una piazza o una via per i Veneti nel Mondo

VENEZIA - Su iniziativa dell'Associazione Nazionale Emigrati ed ex Emigrati dell'Australia e delle Americhe (ANEA), è stato sottoscritto da numerosi delegati e partecipanti al meeting dei giovani di origine veneta, svoltosi recentemente ad Abano, un documento per sollecitare l'intitolazione di una via o una piazza ai "Veneti nel Mondo". La proposta nasce dall'esigenza di dare un segnale vivo e permanente della realtà migratoria veneta nella regione.

Questo il testo del documento:

"I giovani discendenti di emigrati veneti nel mondo sono pienamente coscienti dei valori etnici che sono stati loro trasmessi con tanti sacrifici e con tanto amore nei Paesi di adozione e che li spingono ora a riscoprire e rinvigorire con una sempre maggiore collaborazione con le istituzioni della Regione del Veneto, resa più efficace e fattiva dall'aiuto offerto dalle associazione riconosciute dalla stessa Regione Veneto.

I giovani pensano che, oltre all'attenzione loro prestata dalle istituzioni e dalle associazioni, ci vorrebbe un'attenzione molto maggiore da parte della gente veneta in generale che sembra non essere del tutto cosciente ne' del fenomeno emigratorio veneto ne' del ricchissimo patrimonio che gli emigrati veneti costituiscono per la stessa Regione.

Per dare un segnale vivo e permanente di questa realtà, i giovani discendenti di emigrati veneti del mondo, riuniti ad Abano per il loro primo meeting internazionale, chiedono alla Giunta e al Consiglio regionali di farsi promotori della seguente iniziativa: sollecitare le amministrazioni delle Province e dei Comuni del Veneto (soprattutto delle città capoluogo) a dedicare una via (oppure una piazza, viale, corso, parco) ai Veneti nel Mondo". (Inform)


Vai a: