* INFORM *

INFORM - N. 3 - 3 gennaio 2001

Il Trentino ospita per la prima volta la manifestazione

Giornalisti da tutto il mondo ai mondiali di sci in Val di Fiemme

TRENTO - Lo SCIJ, Ski Club International des Journalistes, riunisce giornalisti professionisti di 44 Paesi di tutto il mondo: oltre duecento di loro saranno protagonisti - dal 13 al 20 gennaio prossimi, in valle di Fiemme - della 47.ma edizione dei campionati mondiali di sci dei giornalisti. Un appuntamento importante che per la prima volta approda in Trentino . Negli anni Novanta la manifestazione è stata ospitata, tra gli altri, da Crans-Montana in Svizzera, dall'italiano Sestrière, da Are in Svezia, da Bayrischzell in Germania e, l'anno scorso, da Maribor in Slovenia.

Quest'anno tocca al Trentino, ed in particolare all'Apt, l' azienda di promozione turistica, l'organizzazione di quella che si configura come una sorta di Olimpiade della carta stampata e delle emittenti radiotelevisive. Una vetrina aperta sul Trentino, sulle sue bellezze, sulla sua organizzazione turistica: una vetrina che avrà come protagonisti qualificati esponenti del mondo dell'informazione provenienti dalle più diverse realtà e che diventano, per una settimana, testimoni privilegiati del Trentino istituzionale, turistico ed economico. Il programma è stato articolato in una dimensione "dolomitica" e può contare, oltre che sui momenti sportivi (il campionato del mondo di slalom gigante per giornalisti è in calendario martedì 16 gennaio a Pampeago; la gara di fondo sarà invece al lago di Tesero giovedì 18) anche su due importanti momenti di dibattito e confronto.

Lunedì 15 gennaio, a Cavalese, ci sarà un dibattito che vedrà protagonisti rappresentanti del Ministero degli Esteri italiano e dell'ambasciata americana in Italia. Al centro dell'attenzione il futuro e le prospettive dell'Europa alla luce delle ormai imminenti novità, contrassegnate in particolare dall'apertura verso i Paesi dell'Est e dal nuovo e diverso ruolo che Italia e Stati Uniti d' America andranno ad assumere nello scacchiere internazionale. Giovedì 18 gennaio al palazzo dei congressi di Cavalese si discuterà invece sul tema delle "Autonomie regionali nel contesto europeo" con la partecipazione di alcuni autorevoli esponenti della politica regionale. Da sabato 20 a mercoledì 24 gennaio, poi, un nutrito gruppo di giornalisti sarà protagonista del post tour organizzato in collaborazione con l'Apt di Trento. "Cultura e identità di una terra di frontiera" permetterà di visitare e conoscere alcune delle realtà istituzionali, culturali ed economiche (dalle sedi dell'autonomia ai castelli, dai musei alle cantine) più importanti del Trentino. (Carlo Martinelli-Inform)


Vai a: