Come acquistare bene

Consigli sulla giusta configurazione da scegliere in fase di acquisto per ottenere le migliori prestazioni dal servizio VPH.

1. Come calcolare lo spazio dati corretto?2. Cosa si intende per processore garantito?3. E’ consigliabile aumentare la percentuale di processore garantito?4. E’ possibile diminuire la memoria rispetto a quella proposta?5. E’ possibile ottenere altri IP in un secondo momento?6. In che modo viene definita la memoria ottimale?7. Perché selezionando un modulo ne vengono selezionati anche altri?8. Nel caso di VPH per webapplication java come faccio ad aumentare la memoria RAM?9. Ho l’esigenza di inserire, in uno spazio da me gestito, diversi siti con tecnologia PHP-Mysql, quali moduli devo acquistare?10. Per i domini posizionati su altri server devo cambiare manteiner ed avere così anche il supporto virtual mail per gestire le mail?
Lo spazio dati selezionato al momento dell’acquisto è da ritenersi tutto utile per i dati del cliente. Lo spazio minimo acquistabile è di 4 Gb di dati. Si deve considerare che in questi 4 Gb verranno salvati tutti i dati relativi al cliente. In questi dati sono compresi anche i log dei vari servizi. I log vengono ruotati in modo da prevenire che possano riempire lo spazio utile disponibile per l’utente.
Il servizio VPH è un servizio di hosting. Ogni VPH è di fatto un server virtuale che viene installato e configurato su una piattaforma hardware condivisa.

Il processore garantito rappresenta il minimo di percentuale di potenza di calcolo riservata alla Virtual Machine (VM).

Questo non vuol dire che il proprio VPH avrà solamente il 10% di una CPU. Questo parametro rappresenta il minimo garantito nella situazione di carico peggiore, ovvero quando tutti i VPH presenti nel sistema utilizzano contemporaneamente al massimo le risorse di processore assegnate.

In genere potrebbe non essere necessario aumentare questo parametro. In effetti il proprio VPH già dispone di un processore intero.

Questo processore non è dedicato, ma diviso con altri VPH. Se sappiamo già in precedenza che il nostro applicativo utilizza la CPU in modo costante oltre il 10% allora è il caso di aumentare il parametro.

Se il nostro applicativo lavora facendo diversi picchi di processore allora il parametro del 10% potrebbe rivelarsi corretto.

Si deve tenere presente che sarà sempre possibile richiedere un upgrade delle risorse hardware.

No, la memoria può essere solamente aumentata.

I parametri proposti dal configuratore sono ritenuti il minimo indispensabile.

Sì, è possibile chiedere una subnet più grande di quella selezionata.

Si deve però tenere presente che la nuova subnet assegnata sarà differente e che quindi il vecchio IP non potrà essere mantenuto.

Ad ogni modulo è stato attribuito un peso in base alle risorse che vengono richieste, al modo, al probabile carico di lavoro che verrà richiesto al proprio VPH.

Ad esempio, scegliendo il modulo Joomla si tiene conto del fatto che si sta richiedendo un VPH per realizzare un portale. Questo può comportare anche un numero elevato di accessi e quindi un utilizzo maggiore di memoria RAM da parte di Apache.

Alcuni moduli richiedono la presenza di altri moduli.

Ad esempio, phpmyadmin richiede il supporto php che a sua volta richiede il modulo Apache.

Nel caso di VPH per webapplication Java consigliamo selezionare un profilo prestazioni superiore a quello di default.

In questo modo il configuratore aumenterà automaticamente la memoria disponibile per la webapplication Java. Il parametro memoria è sempre visibile nella sezione acquisto della VPH.

Per questa esigenza abbiamo creato dei template con funzionalità specifiche. Per applicazioni php e mysql è sufficiente selezionare il template LAMP.

Il VPH acquistato in modalità FullPro ha un VISP 10 incluso. Se si esegue il cambio manteiner si potrà utilizzare il VISP incluso per la gestione della posta. Se non si necessita del servizio di posta o si vuole lasciare la posta sul manteiner attuale può essere sufficiente richiedere un puntamento solamente dei servizi web (tipicamente www.dominio) sull’ip della VPH. Questa richiesta dovrà essere fatta al manteiner attuale.

In alternativa è possibile aggiungere il modulo postfix e dovecot alla VPH. Questa opzione è consigliata solamente ad utenti esperti che necessitano di un vero e proprio server di posta.