Posso usare NetMeeting in unione a Easy-VPN?

Nelle connessioni punto-punto eseguite con Microsoft NetMeeting, occorre conoscere l’indirizzo IP del computer che si intende contattare.

Questa necessità non rappresenta un problema nelle connessioni permanenti (tipo ADSL) dove l’IP è noto.

Nelle connessioni dial-up, invece, l’IP è assegnato dal provider in modo dinamico e risulta quindi diverso ad ogni connessione, rendendo abbastanza complicato l’utilizzo di NetMeeting.

Easy-VPN risolve questo problema, perché per effettuare una chiamata via NetMeeting non si deve più tenere conto dell’IP pubblico, ma di quello privato assegnato al nostro interlocutore in fase di configurazione.

Naturalmente, affinché il servizio funzioni, è necessario che entrambi gli interessati siano connessi alla Easy-VPN a cui appartengono.

NetMeeting e le reti interne
Un altra situazione in cui non si riesce ad utilizzare correttamente Microsoft NetMeeting è quella delle reti interne.

Se uno dei computer (o tutti e due) che deve effettuare la connessione punto-punto, attraverso Internet utilizzando NetMeeting, appartiene ad una rete privata, non potrà essere raggiunto dal suo interlocutore perché il suo indirizzo IP non è pubblico (solo in rari casi computer appartenenti ad una rete interna sono configurati con IP pubblici).

Easy-VPN, anche in questo caso, si rivela un’ottima soluzione. Nel momento in cui i computer interessati sono collegati a Easy-VPN entrano a far parte di una rete virtuale che si sovrappone a quella utilizzata per la connessione a Internet. A questo punto sarà sufficiente effettuare la chiamata con NetMeeting usando l’IP privato assegnato da Easy-VPN e il gioco è fatto.

Attenzione!
In alcuni casi non è possibile effettuare più di una connessione alla volta dalla stessa Lan. Questo dipende dalla configurazione del router attraverso il quale ci si collega a Internet. Così come può risultare impossibile sfruttare Easy-VPN per collegare tra loro computer appartenenti alla stessa rete interna se questa si basa su IP privati.

In entrambi i casi è necessario rivolgersi al proprio amministratore di rete per le verifiche del caso.